Gennaio-Aprile 2007

Invia i tuoi complimenti e/o lamentele su un prodotto (scooter automatico o moto automatica, entrambi di cilindrata superiore a 50cc, oppure abbigliamento o accessori dedicati agli stessi veicoli) acquistati in Italia e facendo riferimento ad aziende o esercizi commerciali presenti sul territorio italiano.

Registrati o loggati e segui le istruzioni da questa pagina:
LINK >>>

CyberScooter non si assume nessuna responsabilità sulla veridicità degli interventi che rimangono di esclusiva proprietà e responsabilità dell'autore in firma.

 

26/04/07 - Male: Suzuki Burgman 650 K6 executive
Sono proprietario di uno scooter Suzuki Burgman 650 K6 executive, che il giorno 11/03/2007 rimaneva in panne. Improvvisamente, mentre ero in marcia, si accendevano contemporaneamente le spie della pressione dell’olio e della temperatura dell’acqua, senza però dare nessun cenno di perdita di prestazioni da parte del motore.
Al momento del guasto lo scooter aveva percorso solo 2000km, ed avevo fatto eseguire il 1° tagliando presso la concessionaria Tondelli di Carpi (MO) due settimane prima.
Il 12/03/2007 lo scooter veniva trasportato, tramite il soccorso stradale, presso la concessionaria Best Motors di Maserà di Padova (PD).
Al termine di una veloce e superficiale ispezione, la diagnosi del capo officina era: motore fuso, a causa della mancanza di liquido nell’ impianto di raffreddamento.
A seguito di ciò le sue argomentazioni erano, a mio parere, piuttosto inconcludenti. Sosteneva infatti di non poter iniziare lo smontaggio del motore, senza potermi dare, cosi, una diagnosi più precisa, perché non sapeva chi avesse eseguito il 1° tagliando.
A varie mie richieste di chiarimento sulla causa del guasto, non sapeva dare una motivazione valida, ma imputava solamente la colpa a chi aveva eseguito il 1° tagliando, il suo dialogo continuava con discorsi del tipo: “Noi serviamo i nostri clienti e sarebbe bene che anche tu ti rivolgessi a chi ti ha venduto lo scooter”.
Con queste parole, capivo che per loro riparare il mio scooter era solo una perdita di tempo o forse non ne avevano voglia e preferivano servire i “loro” clienti.
Io cliente Suzuki da anni, da loro non ero considerato tale e non lo sarò di certo dopo aver ricevuto un trattamento del genere.
A questo punto contattavo il sig. Giancarlo della Tondelli, chiedendogli se erano disposti a trasportare il mio scooter fino alla loro concessionaria, per eseguire la riparazione.
Il 13/03/07 la Best Motors mi informava che, nonostante li avessi diffidati dal toccare il mio scooter, avevano prelevato un campione di benzina riscontrando tracce evidenti di gasolio, senza però quantificarne la presenza e specificare, a seguito di quali analisi, potevano affermare ciò, addossandomi la colpa di aver rifornito con gasolio e non con benzina all’ultimo rifornimento fatto, 80km prima del guasto, di conseguenza la garanzia sarebbe decaduta e quindi avrei dovuto ripararlo a mie spese.
Alla mia domanda se fosse possibile percorrere 80Km alla velocità di 130Km/h con una miscela composta da 3L. di benzina e 12L. di gasolio, un addetto alle vendite, caparbiamente rispondeva di si, ribadendolo per ben due volte. Durante un dialogo telefonico il sig. Giancarlo, mi assicurava invece, che uno scooter in quelle condizioni non percorre più di 10 metri.
Il 14/03/07 ricevevo una telefonata dal sig. Giancarlo, sotto suo invito un tecnico della Suzuki Italia, si era messo in contatto con la Best Motors, la quale cambiava versione, da “serbatoio pieno di gasolio” a “semplice impurità nella benzina”.
A seguito di questo, mi accordavo col sig. Giancarlo per fargli ritirare lo scooter il più presto possibile e farlo riparare, dato che dopo la “scusa del gasolio”, la mia fiducia nella Best Motors era definitivamente crollata.
Il 29/03/07 il sig. Giancarlo, mi informava che il guasto consisteva nella rottura della catena che aziona la pompa dell'olio e quella dell'acqua, per cui escludeva categoricamente che il guasto potesse essere stato provocato da impurità o gasolio presenti nel serbatoio ed alla mia domanda, sulla presenza di acqua nel radiatore, mi confermava che ve era ancora una buona quantità, smentendo ulteriormente la prima diagnosi, frettolosa e superficiale fatta dal capo officina della concessionaria Best Motors.
A termine di questa mia disavventura, risoltasi con la riparazione dello scooter in garanzia, riconsegnatomi con la stessa benzina nel serbatoio, come ulteriore riprova che non vi erano ne impurità, ne tanto meno gasolio, vorrei esprimere un sentito ringraziamento a tutta la concessionaria Tondelli ed in particolare al sig. Giancarlo, per la competenza, la preparazione tecnica, la cortesia, la disponibilità e la simpatia, rivelatosi un vero professionista e non uno “spara sentenze”.
Trovandomi obbligato a rivolgermi alla concessionaria Tondelli, avrei gradito un intervento da parte della Suzuki Italia, per il rimborso delle spese di trasporto del mezzo fino a Carpi. Queste sono state, invece interamente a mio carico. Per quanto riguarda il trattamento riservatomi dalla Best Motors, non esprimo giudizi, lasciando a chi legge la facoltà di trarne uno personale.
Distinti saluti., Bozzato Stefano


05/04/07 - Male: Givi V46
Salve a tutti,
Sabato scorso 17/3/07 ho acquistato un "robustissimo" bauletto GIVI Mod. V46. Lunedi ho subito il furto del mio casco Nolan contenuto nel bauletto. Credevo di aver fatto un ottimo acquisto (visto anche il prezzo pagato di 200€). Invece dopo il furto e il conseguente danneggiamento del blocco serratura ho potuto verificare con quale facilità sia possibile "scassinarlo".
Basta un semplice cacciavite visto che il blocco chiusura è dato da un pezzetto di plastica facilmente rompibile. Complimenti per "l'affidabilità" e la "robustezza" dei materiali utilizzati. Per risparmiare sul prezzo di produzione avete scelto probabilmente la parte meno indicata !!! Sicuramente eviterò in futuro di acquistare prodotti Givi e consiglierò altrettanto.
Un bauletto cosi "robusto" che cosa può contenere?? Anche con nulla dentro è cosi facile accedervi che solo il danno del blocco serratura ne sconsiglia l'acquisto a meno di non fornirsi di una bella scorta di pezzi di ricambio. Complimenti ancora per la qualità dei vostri materiali.
Grazie e saluti a tutti. Paolo, Milano

RISPOSTA
Gentile Cliente,
In riferimento alla sua E-mail non le possiamo dire altro che siamo veramente dispiaciuti per quanto accadutole ed allo stesso tempo non ci sentiamo pienamente responsabili.
I nostri bauletti per moto sono fatti tutti in materiale plastico, da sempre, come peraltro anche quelli dei nostri concorrenti nonché delle case motociclistiche.
Questo perché è un materiale che permette di realizzare un contenitore dal peso ridotto (fondamentale per l’installazione su motociclette) ed un grado di sicurezza ritenuto buono.
E’ chiaro che non possono offrire la sicurezza all’effrazione di una cassaforte.
Il vero problema è che siamo vittime di una microcriminalità sempre maggiore soprattutto nelle grandi metropoli.
Gradiamo infine fare un accenno ai materiali che utilizziamo per la costruzione dei bauletti, sono tutti prodotti di prima qualità che
acquistiamo direttamente dai primari produttori europei di materie plastiche sulla bontà dei quali non vi è dubbio alcuno.
Se ci facesse sapere il suo indirizzo, potremmo inviarle gratuitamente il blocco cerniera completo da sostituire a quello forzato.
Le possiamo dire con tranquillità che di casi come il suo ne capitano fortunatamente pochissimi e faremo tesoro della sua segnalazione per la progettazione delle valigie future.
Ufficio Tecnico GIVI S.r.l.


20/03/07 - Male: Kymco People S 250
Il mio caso credo sia davvero esemplificativo (tra l'altro ho visto che altri si sono lamentati dello stesso scooter sul vostro sito).
Dunque:
1) tre settimane fa acquisto un Kymco People S 250 dal rivenditore Funny Bike di Milano
2) fin dall'inizio lo scooter da manifestazioni strane... scoppiettii forti dalla marmitta, minimo sempre più irregolare, rendimento motore molto discutibile sopratutto ai bassi regimi.
3) Dopo la prima settimana i problemi esplodono (e lo scooter viene anche tagliandato a 300 km come chiesto dalla casa). Il motore all'accensione a volte accelera a manetta con la ruota che vola (e se lo metti giù dal cavalletto voli anche tu), la marmitta scoppia sempre. La sera non parte o se parte si spegne ad ogni semaforo. Altre volte il minimo si alza da solo e, cosa da matti, a volte resta accelerato dopo aver chiuso il gas (pericolosissimo!!!).
4) L'officina (disponibile) interviene 7 o 8 volte per regolazioni minimo e carburazione e mi cambiano pure la centralina. Niente... pure peggio di prima. Lo stesso meccanico resta sempre più sconcertato.
5) Lunedi scorso lo porto ancora. Il meccanico lo accelera a manetta sul cavalletto per cercare per l'ennesima volta di capire da dove veniva il problema e... pam! colata di olio trasmissione uscito dal carter dietro. Sconcerto del meccanico. Sconcerto mio. Lo scooter ha 600 km e tre settimane di vita. Sembra avere 8 anni. Manca solo che si stacchi una ruota. E' pericoloso e inutilizzabile. Ho chiesto la sostituzione vista la natura dei danni... si sono fatti invece spedire (in garanzia) carburatore completo e guarnizione cartet.
6) Ora. A parte il fatto che in 600 km di rodaggio pieno sto scooter ne ha viste più di Cristoforo Colombo... a parte che di questi 20 gg ne ha passati più in officina che nel mio box. A parte che io ho pagato il prezzo del nuovo e non di un'usato... Personalmente lavoro in uno studio di avvocati e so a cosa ho diritto. Uno scooter così andrebbe sostituito. Mi auguro per loro, che ho contattato più volte (Padana Ricambi), che il cambio carburatore possa rimetterlo a nuovo. Ma intanto il carter si è pure aperto in due ed esce olio e va cambiato pure quello. Dopo 3 settimane uno scooter così non andrebbe sostituito???
Giorgio Piccoli


27/02/07 - Male: Suzuki Burgman 400 K7
Volevo fare una rimostranza nei confronti di Suzuki per la gestione post vendita.
Ho acquistato un K7 nel mese di Luglio.
Oltre ai soliti problemi della frizione (risolti più o meno), mi sono trovato con il mezzo in panne per via della pompa della benzina (6000km percorsi, intervento in Garanzia). La prima volta mi è stato detto che era benzina sporca, dopo 2 giorni di fermo da parte dell’officina il mezzo mi è stato restituito. Dopo una giornata dove il mezzo si è comportato bene, i problemi sono ricominciati così ho dovuto riportare il mezzo presso l’officina.
Ora a distanza di 13 giorni lavorativi (quindi 17 giorni compresi i weekend) mi ritrovo ancora senza mezzo e senza mezzo in sostituzione.
Ho contattato la Suzuki Italia, ma devo purtroppo ammettere di aver commesso un errore gravissimo a fidarmi del nome in quanto il loro servizio e la cura del cliente sono da dimenticare e come tale non posso far altro che parlare male di questa azienda.
Scusate lo sfogo ma questa situazione è paradossale e mi sta portando all’esasperazione. Spero che la Vs rivista in quanto specializzata al mondo delle 2 ruote possa rendere pubbliche le lamentele degli utenti finali (intanto la Suzuki non se ne cura, ma davanti a della pubblicità negativa non potrà negare l’evidenza).
Cordiali saluti. Christian Neri
18/03/07 - Aggiornamento
Volevo avvertire che il mezzo mi è stato restituito con tutti gli interventi fatti, ovvero:
- Sostituzione della Pompa di Benzina
- Sostituzione Campana
- Sostituzione Frizione
Mi sono dovuto attaccare al telefono con il call center della Suzuki Italia per poter ottenere qualcosa, questa è la cosa che più infastidisce ....
Un saluto e grazie per la disponibilità Christian Neri


08/02/07 - Male: Kymco Xciting 500
Ciao a tutti, io ho acquistato un kymco 500 nel giugno del 2006, da allora ho fatto solamente 4000 km circa, Voi vi chiederete il x'? Ora vengo al dunque.Possedevo uno scooters 125, e sappiamo tutti che hai dei limiti con una cilindrata piccola. Rientrando da lavoro un venerdi sera vedo una rivendita kawasaki, volevo cambiare la moto gia' da tempo.fuori noto un kymco, stupendo, bel muso, specchietti posti sulla carrozzeria e nn sul manubrio etc, insomma una bella moto. I guai arrivano dopo circa 15 giorni, diretto verso Vicenza la moto si spegne senza motivo.Riprovo e dopo vari minuti riparte, noto che nell'accensione la lancetta del contagiri e del contachilometri vanno a fondo scala lentamente e rientrano a zero a motore spento intendiamoci.Cmq la moto va' e continuo il tragitto.Sentivo che nn rispondeva in sorpasso, essendo nuova ho pensato ci vorra' un po' di tempo.La mattina nn vuole sapere di partire. Premendo il pulsante start sentivo dei forti rumori metallici sul motorino d'avviamento.Chiamo il rivenditore dove o acquistato il veicolo gli spiego il problema e il giorno dopo gli porto giu' la moto che a fatica si era avviata. Sono stati 25km da panico.Continuava a zoppicare si sarà spenta 20 volte.Alla fine sono arrivato.Lascio giu' a malincuore la moto. Da quel giorno e iniziato il mio travaglio doloroso.Per chiudere in breve, da allora ho avuto le seguenti sostituzioni : motorino d'avviamento, centralina. gruppo frizione, carburatore batteria, pompa della benzina, ancora centralina.Premetto che nn ho potuto fare le ferie di agosto in moto in sardegna, siamo al 25 di gennaio e la moto e nuovamente in officina,da 15 giorni con il rumore metallico sul motorino d'avviamento ,nonostante i tantissimi solleciti alla Kymco Italia ( PADANA RICAMBI ) da parte dell'autofficina e rivendita ONLY TYPE di Costabissara ( Vicenza ) e del formidabile Raimondo Balduzzo il titolare e della squadra al seguito che si sono resi sempre disponibili a qualsiasi ora del giorno e della sera accompagnandomi a casa, prestandomi uno scooters in sostituzione di loro proprietà e chi piu' ne a piu' ne metta..Sono 15 gg che ho la moto ferma, perchè i responsabili della kymco Italia (PADANA RICAMBI) responsabile ed importatrice per l'italia sono impegnati in un corso di aggiornamento e la risposta della centralinista e stata :non c'è nessun responsabile tutta la settimana deve chiamare la settimana prossima per poter parlare con qualcuno.Sono indignato ammareggiato in questi sette mesi, nessuno mi ha contattato per spiegarmi cosa stava succedendo e per rassicurarmi che avrebbero fatto qualcosa al piu' presto. Non ho riscontrato serietà da parte dei responsabili della Padana Ricambi, il minimo che mi sarei aspettato era una telefonata o un incontro con gli addetti ai lavori per vedere insieme la soluzione piu' veloce e valida al mio disagio.NISBA: Non mi arrendo facilmente, aspetto ancora fino a martedi 30 gennaio e dopo mi rivolgerò alla adiconsum denuncerò il fatto a mi manda raitre e se necessario andrò avanti.
Con la speranza che, tramite il vostro sito pubblicate questa lunga e triste mia mail, che la stessa possa essere utile ai numerosissimi lettori e proprietari di Kymco e perchè no anche alla Padana Ricambi, forse per migliorare il serrvizio di assistenza che tanto pubblicizzano.
porgo distinti saluti Frau Paolo
17/04/07 - AGGIORNAMENTO
Eccomi di nuovo a Voi per aggiornarvi sui problemi che avevo sul mio scooters: riferimento e-mail del 8/02/2007. Lo scooters e rientrato dopo mesi di agonia nelle mie mani. Sono passati 30 giorni circa e sembra di avere un'altra moto. dopo le varie lamentele, e una lettera trasmessa sia al concessionario, sia per conoscenza alla Padana Ricambi, lo scooters e stato ritirato dall'officina e portato a Brescia (dopo quasi 2 mesi), dove a sede la Ditta importatrice. Da come mi è stato riferito dal concessionario, la moto e stata smontata pezzo per pezzo, sono stati sostituiti i pezzi che erano difettosi, ma non solo, sono stati sostituiti pezzi che potrebbero aver dato problemi in un futuro. Pistone, centralina, gruppo frizione impianto elettrico, batteria, ecc... insomma a parte il motore, il rimanente e un aggiornamento 2007. Pezzi del xciting iniezione 2007 messi sul xciting 2006. Ora lo scooters è in prova per un periodo non definito, quando avrò valutato che non si evidenziano problemi, potrò ritenere chiuso il problema. Fino ad allora mi prenderò tutto il tempo necessario. Come evidenziavo sulla e-mail precedente, lo scooters lo uso con qualsiasi tempo, pioggia compresa, avro' cosi' l'opportunità di provarlo in ogni situazione. Mi è stato garantito, che con la verifica che è stata eseguita, con i controlli accurati, la moto non potrà avere piu' problemi di quella natura. resto sempre un po' allarmato, ma devo dire che fino ad ora non ho avuto il minimo presentimento che ci siano delle anomalie. Era ora!!! Mi rimane l'ammarezza che nessuno dei responsabili della Padana ricambi mi abbiano contattato telefonicamente o per lettera. Un doveroso ringraziamento è dovuto alla concessionaria Only Type di Costabissara (VI) per l'interessamento continuo alla soluzione del problema, Raimondo (Ray), Mauro e Nicola, persone squisite e disponibili. Se dovessi avere delle novità o altri problemi nello scooter sarà mia premura comunicarlo a Voi. Ci è voluto del tempo e incavolamenti ma alla fine (quasi sempre) si risolve tutto. Ora posso dire di essere quasi contento.
Ciao a tutti gli scooteristi. Frau Paolo

24/01/07 - Male: Gilera Nexus 500
Nell'ottobre del 2003 acquisto al debutto sul mercato uno spendido Gilera Nexus 500 preferendo un prodotto ITALIANO piuttosto di un dozzinale giapponese, pagando €6400 tutto in un colpo con euri buoni!!
Ora dopo 3anni e 22000km, (con la garanzia scaduta ovviamente), mi ritrovo con il motore rovinato perchè si è formato del gioco tra la biella e lo spinotto, causando un rumore metallico fastidioso e per di più pericoloso per il motore stesso.
Giovedì 26 ottobre, porto il mio Nexus dal meccanico di fiducia, Bigarelli M. di Fabbrico (RE) per fare sentire questo rumore che era uscito da poco, un paio di settimane, lascio lo scooter per visionarlo ed il giorno dopo, mi sento rispondere che dopo varie prove, il rumore arriva dal cuore del motore. Di certo sarà l'albero motore e la biella che hanno avuto usura, come altri due Nexus riparati da lui , ma sotto garanzia il quale la Piaggio non ha fatto storie per mandare pezzi nuovi senza spendere niente ai clienti.
Lunedì 30 ottobre mi reco a far visita al mio Nexus e li' il meccanico, apre i carter motore davanti i miei occhi x estrarre l'albero motore , dall'apertura notiamo subito che la pompa dell'olio non ha subito danni e il prefiltro dell'olio è perfetto, quindi escludimo la presenza di benzina nell'olio che avrebbe potuto recare danni alla lubrificazione.
Arrivati a controllare l'imbiellaggio, troviamo le bronzine perfette senza usura, mentre tra spinotto e biella si vedeva un notevole gioco e relativa usura tra essi, mentre tra pistone e spinotto non c'erano segni.
Mi chiedo se sia normale,che dopo 22000km ci sia da cambiare albero e biella( complimenti a Piaggio che non vende solo la biella,che farebbe risparmiare molto), secondo me, questo è un difetto sia di progettazione che di assemblaggio, visto che è assurdo dover spendere più di €1000 per ripristinare lo scooter praticamente nuovo per un difetto non appuntabile all'utilizzatore, ma adducibile alla scarsa qualità del produttore che scontenta il cliente .
Io sono conscio di aver utilizzato il Nexus nel migliore modo possibile e di aver fatto eseguire tutti i tagliandi previsti, nonostante la garanzia sia già scaduta da 1anno. Trovo quindi inamissibile un guasto del genere, con un kilometraggio così basso e chiedo a Piaggio di farmi passare in garanzia l'imbiellaggio nuovo per poter ritrovare in loro fiducia nel made in italy e magari acquistare il nuovo Nexus850 che sta per uscire.
Aggiornamento sulla situazione: il 4 novembre su aiuto di un mio amico del Nexusclub riesco a recuperare un'imbiellaggio usato tenuto in perfette condizioni,smontato per una diagnosi telefonica errata di un tecnico Piaggio al meccanico dell'amico.
Nel frattempo il mio meccanico ha continuato a insistere con Piaggio senza successo, come le mie mail di protesta non sono servite a nulla. Quindi viene montato l'imbiellaggio che ho procurato ad un prezzo nettamente minore di un ricambio nuovo.
Il 24novembre mi viene riconsegnato il Nexus in perfette condizioni anzi, vibra molto meno di prima, sarà perchè era stato montato alla buona in catena di montaggio...
Alla fine dei conti il mio meccanico facendo un prezzo da amico me la sono cavata con €600 di spesa.
Di certo Piaggio ha fatto una figura poco dignitosa, il mio unico dolo è stato di aver usato poco il Nexus in 3 anni.
Una cosa è certa il GP800 non lo comprero' di certo e quando sarà il momento non comprero e sconsigliero a chiuque un prodotto del gruppo Piaggio visto lo scarso rispetto che hanno per il cliente.
Veroni Diego


18/01/07 - Bene: Airoh SV55
Buongiorno, volevo inviarvi una segnalazione positiva per l'assistenza post-vendita della Airoh. Da febbraio 2006 ho un SV55 della Airoh, un buon casco, forse un po' rumoroso, ma buono nel complesso. Il casco in questione aveva un problema di infiltrazione d'acqua dai lati esterni della visiera e, girando con la visiera aperta, mi si era staccato l'antiappannamento. Ho contattato telefonicamente la Airoh, dove mi hanno chiesto di spedire loro il casco. Il casco Ć stato da loro ricevuto lunedô 20, ed Ć tornato fra le mie mani il 23 mattina. Mi hanno sostituito la visiera, l'antiappanamento (gił montato sulla visiera, piŁ uno di scorta) e il meccanismo di azionamento del parasole (che a me sembrava funzionasse bene). I miei complimenti all'assistenza Airoh.
Daniele Mastropasqua


12/01/07 - Male: Suzuki Burgman 400
Sono da tempo un affezionato della Suzuki ed ho da tempo un Burgman 400 che purtroppo mi da un grosso problema con il cerchio posteriore. La sede dove si attacca il mille righe si stacca dal restante cerchio in lega. Sono andato da Fabbrini moto a Roma dove abito li mi hanno detto che poteva entrare in garanzia come difetto ma la dovevo portare a Frosinone.E mi anno detto che Il problema non l’avrei risolto perchè questi cerchi sono tutti cosi con questo difetto , e avrei riscontrato in un anno, lo stesso problema. dal momento che ci lavoro ho comprato un cerchione di un Burgman incidentato, ma dopo quasi un anno si è presentato lo stesso difetto. in tutto finora ne ho cambiati 3 di cui 1 nuovo che ho pagato molto.
Chiedo se posso avere un risoluzione definitiva del problema. Vi ringrazio anticipatamente.
Morelli Maurizio


09/01/07 - Male: Kymco Xciting 250
Questo è il testo delle mail che ho gia inviato alla kimcho diverse volte senza essere neanche considerato, sono deluso e incavolato perchè non si stanno dimostrando seri.
"Sono un ex felice possessore di un Xciting 250 di colore grigio scuro, il mio problema e' che poco dopo l\'aquisto voi avete avuto la brillante idea di spostare gli specchietti retrovisori sul manubrio ( quindi io mi sono ritovato con un mezzo che dopo 20 giorni era gia' vecchio ) dopo una mia sollecitazione dove ho aquistato lo scooter mi viene detto che VOI avete messo in commercio un kit di conversione come l\'ultimo modello ad un prezzo di favore....
Dopo 6 mesi che abbiamo fatto l\'ordine mi viene detto dal rivenditore di zona che sono disponibili I kit di conversione pero' non c\'e' il mio colore perche' VOI avete deciso che il grigio scuro non lo CONVERTITE!!!!!
Adesso io mi trovo ancora piu' amareggiato e deluso dal vostro marchio non avete dimostrato serieta'!
Io lavoro con la gente e sicuramente ai miei clienti non diro' di comprare kimco, perche' poco seria!!
Gradirei una risposta"
Roberto Aprili


COPYRIGHT CyberScooter, tutti i diritti riservati, per informazioni e contatti clicca QUI>>>