>> GUIDE UTILI
 



 Come scegliere: 4^ parte
20/05/2011
 · Lo scooter TUTTOFARE
Leggi anche: lo scooter 'ideale', scooter 'urbano', scooter 'non solo urbano', scooter 'extraurbano'

Utilizzo 40% urbano + 40% extraurbano + 20% autostradale.
Sufficientemente agile per muoversi in città, ma anche potente ed abitabile per muoversi disinvolto nell'extraurbano, tangenziali ed autostrade comprese, paga pegno solo nelle lunghe trasferte autostradali.
Una tipologia che accontenta le necessità della maggior parte di utenti e che possiamo identificare in cilindrate che vanno da oltre 200cc a circa di 300cc, con velocità massime che si avvicinano o superano i 130km/h consentiti in autostrada, costi di acquisto e manutenzione ancora contenuti, ma qualità costruttiva e dotazioni che si avvicinano a quelli dei modelli 'Extraurbani'.
Ovviamente richiedono la patente A (tranne alcune eccezioni), ma non necessitano di una specifica esperienza di guida, visto che mediamente pesi e prestazioni non rappresentano un ostacolo neppure per i neofiti.

Ricorda sempre le velocità massime nei vari contesti:
Città: velocità massima 50km/h, limitata a 30km/h (o inferiore) oppure fino a 70km/h ove indicato.
Extraurbano: velocità massima 90Km/h, limitata a 70km/h (o inferiore) oppure fino 110km/h sulle superstrade
Autostrada: velocità massima 130km/h, limitata ove indicato e ridotta di 20km/h in caso di pioggia.



Testo: Fabrizio Villa
Foto: archivio CyberScooter





Kymco Downtown 300i

 


Piaggio MP3 Yourban 300ie

UN COMPAGNO IDEALE IN CITTA' E NELLE ESCURSIONI 'FUORIPORTA'
Ad oggi (vedi data di pubblicazione) sono 42 i modelli in produzione che rientrano in questa 'classificazione' e lo fanno con caratteristiche anche molto differenti, dal più 'comodoso' allo 'sportiveggiante', a due o tre ruote, alte, medie o basse, con o senza ABS, con cilindrate da 205 a 313cc, prezzi da 3550 a 8190 Euro, potenze da 15 a 21,7kW e pesi da 148 a 257 kg, ma più o meno tutti assolvono all'impegnativo compito di modello 'tuttofare'.
Riassumiamone qui le caratteristiche principali:
- sufficientemente compatto ed agile per sentirsi a suo agio nel traffico cittadino, offre però una maggiore abitabilità, rispetto alla media dei 'non solo urbani' nei confronti dei quali paga pegno soprattutto in termini di peso e manovrabilità a bassissima velocità o a motore spento.
- offre prestazioni 'esagerate' in ambito urbano, ma necessarie per muoversi disinvolti in ambito extraurbano, anche su tangenziali e superstrade, reggendo anche a qualche salita affrontata in coppia.
- in autostrada viaggia vicino al limite di legge, con stabilità e comfort rassicuranti, ma con il motore vicino al regime massimo, quindi meglio percorrere brevi tragitti o prendersela calma, altrimenti conviene considerare la classe degli 'extraurbani'.
- ha dimensioni intermedie fra i modelli 'nonsolourbani' e quelli 'extraurbani' avviciando i secondi in abitabilità per pilota e passeggero, e in alcuni casi anche per gli spazi dedicati ai bagagli.
- negli allestimenti 'comfort' offre anche una discreta protezione da freddo e pioggia, mentre coi 'naked' punta più su look e prestazioni, manca però una proposta veramente protettiva con tetto e tergicristallo.
- alla voce sicurezza vanta un'offerta più articolata, con la disponibilità di versioni a tre ruote o con frenata ABS, purtroppo per ora non sommabili fra di loro.
- la cilindrata ancora ridotta consente percorrenze che, senza troppa fretta, si avvicinano ai 30km/litro, con interventi di manutenzione dai costi accettabili, quindi interessanti per chi fa parecchi chilometri.
- offre una qualità costruttiva e dettagli che si avvicinano a quelli dei modelli 'extraurbani', anche per quanto riguarda strumentazione e dotazioni in genere.
- rispetta le normative antinquinamento Euro3, tranne i modelli omologati come 'tricicli a motore', fermi all'Euro2, che offrono però il vantaggio di poter essere guidati con la patente B.

Proviamo ora ad identificarli nel dettaglio in base alle loro destinazioni d'uso, caratteristiche prevalenti, necessità imprescindibili e costi di gestione.




Honda SH 300i

 


Aprilia Atlantic 300



Aprilia Atlantic 300

>> Selezione per UTILIZZO
1. Sporadico nella bella stagione
Dubito che chi sceglie uno scooter 'tuttofare' lo releghi poi in un box per la maggior parte del tempo. Ma se si cercano prestazioni ad un prezzo contenuto per un utilizzo occasionale, si possono valutare i sei modelli che, ad oggi, rimangono sotto i 4.000 Euro di listino.
Dal più economico: Aprilia Atlantic 300, Sym Citycom 300i, Tgb Xmotion 300efi, Piaggio Carnaby Cruiser 300ie, Kymco People GTi 200 e Kymco Downtown 200i.



Sym Citycom 300



Honda SH 300i

>> Selezione per UTILIZZO
2. Continuativo, tranne in caso di pioggia o freddo eccessivo
L'elenco prende in considerazione gli scooter 'naked', che non presentano una carenatura protettiva, ma solo lo scudo o scudo con un 'deflettore' o piccolo cupolino.
Naturalmente anche questi modelli possono essere equipaggiati con cupolini più protettivi o parabrezza, ma raramente arrivano ad offrire la stessa protezione dei modelli carenati e spesso lo fanno a scapito di sicurezza e stabilità (a causa dei voluminosi parabrezza solidali allo sterzo, che non mi stancherò mai di sconsigliare).
Ovviamente l'assenza di carenatura li avvantaggia per quanto riguarda peso e dimensioni.
In ordine alfabetico ecco quelli che si limitano allo scudo: Honda SH300i, Piaggio Beverly 300ie, Piaggio Carnaby Cruiser 300ie e Vespa GTS 300 Super/SuperSport.
E chi offre anche un piccolo deflettore: Aprilia Scarabeo 300 Special, Aprilia SportCity 300 Cube, Kymco People GTi 200, Kymco People GTi 300, Malaguti Password 250, Peugeot GeoRS 300, Peugeot GeoStyle 300, Piaggio MP3 Yourban 300, Vespa GTS 300ie Touring, Vespa GTV 250ie e Vespa GTV 300ie Vie della Moda.



Aprilia Scarabeo 300 Special



Kymco Downtown 300i ABS

>> Selezione per UTILIZZO
3. Quotidiano, tutto l'anno e con qualsiasi condizione meteo
I modelli preferibili sono quelli dotati di carenatura completa di parabrezza solidale al telaio, ma abbiamo considerato anche quelli con un cupolino protettivo ben raccordato allo scudo.
Ovviamente per un utilizzo così intenso quelli da considerare per primi sono quelli più votati alla sicurezza, quindi con ABS o tre ruote basculanti, eccoli: Kymco Downtown 300i ABS, Peugeot Satelis 250 Urban, Piaggio MP3 300ie, Piaggio MP3 Hybrid 300ie e Yamaha X-Max 250 ABS.
Senza sistemi elettro-meccanici di sicurezza, ma con carenatura completa troviamo: Aprilia Atlantic 300, Gilera Nexus 300ie, Kymco Downtown 200i, Kymco Downtown 300i, Kymco Xciting R 300i, Malaguti Madison 3 250ie, Peugeot Satelis 250 Premium, Sym Joymax Evo 300i, Tgb Xmotion 300efi e Yamaha X-Max 250.
Con scudo e cupolino protettivo troviamo: Peugeot Geopolis 300 Premium, Piaggio X7 Evo 300ie, Sym Citycom 300i e Yamaha X-City 250.



Peugeot Geopolis 300 Premium



Piaggio MP3 Yourban 300ie

 

>> Selezione per CARATTERISTICHE PREVALENTI
1. Soprattutto sicuro
Le esigenze di sicurezza crescono, ma solo un decimo dei modelli valutati sono dotati di sistema antibloccaggio ABS o di tre ruote basculanti e ancora nessuno li abbina. Mancano del tutto poi sia l'airbag solidale al veicolo (clicca qui per vederlo in azione) che sistemi antislittamento delle ruota motrice (moderatamente utili viste le modeste potenze in gioco).
I modelli a tre ruote per ora sono un'esclusiva del marchio Piaggio, ma declinati in ben 6 allestimenti: MP3 300ie, MP3 300ie LT, MP3 Hybrid 300ie, MP3 Hybrid 300ie LT, MP3 Yourban 300 ERL ed MP3 Yourban 300 LT.
Solo quattro invece quelli dotati di ABS, tutti da marchi diversi: Honda SH300 ABS, Kymco Downtown 300 ABS, Peugeot Satelis 250 Urban e Yamaha X-Max 250 ABS.



Peugeot Satelis 250 Urban



Tgb Xmotion 300efi

>> Selezione per CARATTERISTICHE PREVALENTI
2. Semplice ed economico
Difficile trovarne in questa tipologia, ma se valutiamo solo il prezzo, gli unici a fermarsi prima dei 4000 Euro, sono, a partire dal più economico: Aprilia Atlantic 300, Sym Citycom 300i, Tgb Xmotion 300efi, Piaggio Carnaby Cruiser 300ie, Kymco People GTi 200 e Kymco Downtown 200i.




Piaggio Carnaby Cruiser 300ie



Kymco Downtown 300i

>> Selezione per CARATTERISTICHE PREVALENTI
3. Scattante e veloce
Purtroppo le aziende non dichiarano quasi mai i dati di accelerazione e velocità massima quindi la classifica viene stilata in base ai valori di potenza e coppia massima, senza dimenticare di rapportarli ai pesi e verificando i responsi dei test su strada.
Con cilindrate che spaziano da 205 a 313cc si è portati a pensare che i centimetri cubici in più facciano la differenza, ma questo è vero solo in parte, come dimostrano i 15,7kW del 'piccolo' Kymco Downtown 200 (205cc) confrontati ai 17kW dgli Aeon 350 (313cc). Quindi attenzione alla cilindrata effettiva del motore, ma anche alla tecnologia utilizzata e alla modernità del progetto.
Al top della classifica svettano i Kymco Downtown 300/ABS e People GTi 300, con cilindrata di 299cc, che superano i 21kW e i 30Nm, seguiti dall'Honda SH 300i/ABS (279cc) con 20kW esatti e 26,5Nm, che vanta però un peso inferiore di circa 15kg.
Non se la caverebbe male neppure il Piaggio MP3 Hybrid 300 che sommando motore termico ed elettrico arriva a 18,2kW e 27,5Nm, se non fosse per il peso di ben 257kg che ne ridimensiona le performance.



Honda SH 300i



Kymco Downtown 200i

>> Selezione per CARATTERISTICHE PREVALENTI
4. Confortevole e protettivo
Qui ritorniamo al discorso carenatura a cui sommiamo abitabilità a bordo per pilota e passeggero ed efficacia delle sospensioni. Un giudizio più facile da esprimere dopo un test su strada che leggendo le caratteristiche tecniche, per questo trovate solo quelli che ho provato.
Eccoli, in ordine alfabetico: Kymco Downtown 200i, Kymco Downtown 300i, Malaguti Madison 3 250ie, Peugeot Satelis 250 Premium/Urban, Sym Joymax Evo 300i e Yamaha X-Max 250



Yamaha X-Max 250



Piaggio MP3 Hybrid 300i

>> Selezione per CARATTERISTICHE PREVALENTI
5. Tecnologico e 'stiloso'
Motore e ciclistica di quasi tutti i modelli si assomigliano veramente molto, il massimo sfoggio di tecnologia non possono che offrirlo i Piaggio a 3 ruote basculanti, in particolare nella versione Hybrid che vede la presenza contemporanea di un motore a scoppio ed uno elettrico. Ma non sempre la 'tecnologia a tutti i costi', ottiene i risultati sperati, in questo caso crescono prezzo e peso, ma consumi e prestazioni non fanno meglio dei modelli dotati del solo 'vecchio' motore a scoppio.
Forse meno tecnologici, ma più efficaci gli altri modelli Piaggio a tre ruote, oppure gli Honda SH300 o i Kymco Downtown e People dotati dei prestanti motori G5 da 205 e 299cc.
Se invece parliamo di 'stile' allora diventa inevitabile citare Vespa, con particolare riferimento alle versioni speciali, come la GTV 300 Vie della Moda.




Vespa GTV 300 Vie della Moda



Honda S-Wing ABS

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
1. Sella bassa
L'altezza della sella da terra non è l'unico parametro da tenere in considerazione, in particolare valuta che la sella non sia troppo larga e che la pedana offra svasature per non dover allargare le gambe.
Ma l'altezza da terra è anche l'unica misura dichiarata dai produttori per la maggior parte dei modelli e i più accessibili da questo punto di vista sono Sym Joymax 300 Evo e Tgb Xmotion 300efi che si fermano a 740mm.




Tgb Xmotion 300efi



Malaguti Madison 3 250ie

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
2. Dimensioni e peso contenuto
Delle misure tipiche prendiamo in esame solo la lunghezza, perché la larghezza viene misurata in punti differenti risultando spesso incomparabile. Più attendibile il peso (a secco), anche se molte aziende non lo stanno più dichiarando e quindi si auto-escludono.
Mettendo un filtro a 2.000mm di lunghezza e 160kg di peso rimangono solo Malaguti Madison 3 250 e la gamma Vespa al completo (anche se per la serie GTV il peso non sarebbe dichiarato...).




Vespa GTV 300ie SuperSport



Aeon Elite 350

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
3. Ampi vani bagaglio
Non è difficile trovare modelli in grado di ospitare nel sottosella una coppia di caschi integrali o una valigia 24ore, la lista comprende Aeon Elite e Urban 350, Kymco Downtown 200/300, Peugeot Satelis 250, Piaggio MP3 300 e Yamaha X-Max 250, perché accontentarsi di meno?




Piaggio MP3 300ie



Aeon Urban 350

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
4. Bassa appetibilità ai furti
La logica è piuttosto semplice, più gli scooter sono diffusi, più sono di moda e più saranno a rischio furto, al contrario scendendo verso il fondo della classifica di vendita s'incontrano i modelli meno rubati. Controlla nella Top100 della sezione Mercato (anche degli anni precedenti), se non ci trovi il modello che stai valutando puoi dormire tranquillo anche parcheggiandolo in strada (clicca qui per i consigli sugli antifurti).
E in questo profilo, oltre la Top100 (ad Aprile 2011) troviamo una scelta piuttosto ampia: Aeon Elite e Urban 350, Malaguti Madison 3 250, Peugeot GeoStyle e GeoRS 300, Peugeot Satelis 250, Piaggio MP3 Hybrid 300 e Tgb Xmotion 300.
Ma la regola non vale sempre, ci sono modelli come Vespa GTV, che per via del loro prezzo non sono molto diffusi, ma non per questo poco 'appetibili' ai malintenzionati.




Malaguti Madison 3 250ie



Honda SH 300i

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
5. Alta rivendibilità
Vale esattamente il discorso opposto, i modelli più venduti, sono anche quelli che conservano la maggiore quotazione negli anni. Ma non è l'unico parametro, valutane anche la longevità, se si tratta di una serie speciale o di un modello di nicchia, meno se ne trovano in vendita e più le quotazioni salgono.
Vale ancora l'esempio di Vespa GTV, poco diffuse e anche per questo ricercatissime sul mercato dell'usato.
Certo, i modelli con cui andare sul sicuro sono tutti nella Top10: Honda SH300, Piaggio Beverly 300, Yamaha Xmax 250, Kymco Downtown 300 e Vespa GTS 300 Super.




Gilera Runner ST



Piaggio MP3 300ie LT

>> Selezione per NECESSITA' IMPRESCINDIBILI
6. Patente B
Se possiedi solo la patente B e vuoi guidare uno scooter superiore a 125cc, puoi scegliere i Piaggio MP3 in versione LT, omologati come 'tricicli a motore', che non necessitano della patente A.



Piaggio MP3 Yourban 300ie LT



Aprilia Atlantic 300

>> Selezione per COSTI
1. Non voglio spendere più di 4.000 Euro
In ordine crescente: Aprilia Atlantic 300, Sym Citycom 300i, Tgb Xmotion 300efi, Piaggio Carnaby Cruiser 300ie, Kymco People GTi 200 e Kymco Downtown 200i.
1. Voglio il massimo!
Se al contrario il prezzo non t'interessa, oltre i 6.000 Euro trovi, in ordine crescente: Piaggio MP3 300ie ed LT, Piaggio MP3 Hybrid 300ie e la versione LT che supera gli 8.000.




Piaggio MP3 Hybrid 300ie LT



Honda SH 300i

>> Selezione per COSTI
2. Consumi contenuti
È scandaloso che quasi nessuna azienda dichiara un dato sul consumo e che non venga utilizzata una metodologia condivisa come la ECE40 o la WMTC. Proprio quest'ultima viene utilizzata da Honda che certifica l'SH 300i per 30,6km/litro.
Più roboanti, ma meno attendibili i 60km/litro (medi) di Piaggio MP3 Hybrid 300ie e Sym Citycom 300 (a 50km/h costanti).
Nelle nostre prove su strada il miglior risultato è di Kymco Downtown 300i con 28,2km/litro di media.



Kymco Downtown 300i



Gilera Nexus 300ie

>> Selezione per COSTI
3. Tagliandi poco frequenti
Oltre alla perdita di tempo, più spesso si fanno i tagliandi e più si spende (in genere), per questo è importante capire gli intervalli effettivi gra un appuntamento in officina e l'altro (escluso il controllo ed eventuale sostituzione dell'olio motore).
L'intervallo più 'rarefatto' ci porta in officina ogni 10.000km e sono tutti i modelli che fanno riferimento ai marchi Aprilia, Gilera, Peugeot, Piaggio, Vespa e Yamaha (anche se questi ultimi richiedono cambi olio più frequenti rispetto ai motori Piaggio).




Aprilia SportCity Cube 300ie


Riassumendo
1. Seleziona i parametri che ritieni più importanti e verifica i modelli che si presentano con più frequenza, in questo modo puoi restringere la rosa dei candidati.
2. Approfondisci la conoscenza di questi modelli leggendo i test e le prove della redazione e dei lettori/collaboratori nella sez. Modelli.
3. Visitate i concessionari della tua zona per verificare i prezzi effettivi e cercate di effettuare un giro di prova (fondamentale!).
E dopo aver effettuato l'acquisto ed aver percorso un po' di chilometri manda la tua prova da pubblicare su CyberScooter (o semplicemente raccontaci se questa guida ha funzionato!).

 

<<< COME SCEGLIERE
pag 1/6
<<< URBANO
pag 2/6
<<< NON SOLO URBANO
pag 3/6
EXTRAURBANO >>>
pag 5/6
SPORT/TOURER
pag 6/6


COPYRIGHT CyberScooter, tutti i diritti riservati, per informazioni e contatti clicca QUI>>>