>> HONDA
Per prezzo, link e dati tecnici vai alla SuperScheda >>

 

 

 

 

 

 

 · HONDA SW-T 400
Prova blogger: Franco Pennaricola
19/09/2011

UNA PROVA SOLO IN NEGATIVO

Proprio così, ho acquistato un Honda SW-T 400 nel luglio scorso ed a tutt’oggi ho percorso oltre 3.000 chilometri in città, statale ed autostrada.

Questo scooterone della Honda, sin dal suo debutto, ha goduto di numerosissimi articoli che hanno esaltato le sue doti uniche nella categoria come il bicilindrico ed il telaio/sospensione posteriore, nonché la qualità delle finiture e l’elevato valore residuo che mantiene nel tempo.

STOP; non spenderò più alcuna parola per esaltarlo (dal momento che dalla sua presentazione ad oggi abbiamo letto fiumi di articoli che ne dettagliano i numerosi pregi).
Ho deciso invece di procedere in una analisi minuziosa per segnalarvi quello che non mi ha del tutto convinto assegnando una valutazione 1 (demerito percettibile), 3 (sensibile), 5 (grave) oppure 7 (inaccettabile) e mi piacerebbe sapere se gli altri possessori del SW-T 400 sono d’accordo o meno sui miei rilievi e le mie valutazioni.

Si comincia.

Esterno
La linea è molto bella e slanciata ed il bauletto posteriore non la appesantisce anche se di fatto è un optional imposto dal momento che non si può ordinare senza | voto 1

La plastica del bauletto è sottile e dà sensazione di fragilità; inoltre la conformazione con la gobba al centro permette di caricare un solo casco | voto 1

Gli specchietti retrovisori risultano funzionali nell’uso ma non belli da vedere, dall’aspetto piuttosto modesto e privi di una qualsiasi forma di design | voto 1

La gamma colori è molto limitata: bianco, nero e grigio | voto 1

Il rivestimento del manubrio è realizzato con plastica dura e, inspiegabilmente, non arriva alle manopole lasciando alla vista il brutto attacco dei serbatoi dell’olio dei freni | voto 3

Le serrature meritano una seria considerazione visto che altri modelli (anche ben meno costosi) risolvono o mitigano il problema: la chiave di accensione serve anche per la serratura dello sportellino di sinistra (quello di destra è addirittura senza serratura), per la sella, per il bauletto e per il tappo del carburante. Ci si trova sempre a dover infilare la (lunga) chiave dentro qualche cosa. Non sarebbe più semplice una chiusura centralizzata (come per le auto) che sblocchi contemporaneamente tutte le serrature quando la moto è in uso? | voto 5

Ne’ il blocchetto di accensione e ne’ altro comando prevede di lasciare le luci di parcheggio accese, utilissime ad esempio per una rapidissima sosta di notte sul ciglio della strada per infilare un parapioggia (se poi si considera che per aprire la sella occorre spegnere lo scooter e di conseguenza le luci per infilare la chiave nella serratura della sella si resta totalmente all’oscuro).
Ad aggravare la situazione anche la mancanza delle frecce di emergenza | voto 7

La sella non prevede la possibilità di regolare in nessun modo lo schienalino del pilota | voto 1

Manca una qualsiasi presa di corrente per ricaricare il cellulare o altro | voto 3

La strumentazione ha un aspetto gradevole e ci sono quasi tutte le informazioni necessarie (anche se altre case offrono anche il termometro esterno e un segnale per la stampella laterale aperta ad esempio).
Inspiegabile la mancanza della spia della riserva carburante | voto 5
Le indicazioni del disply centrale rotondo presentano numeri sufficientemente grandi e leggibili mentre altre indicazioni (km/l - trip ad esempio) sono troppo piccole e non di lettura immediata | voto 3

I pulsanti che regolano le funzioni del disply (ora, consumo, chilometri parziali ecc…) si trovano alla base del quadro strumenti; per azionarli è necessario infilare le mani e soprattutto possono essere premuti con sicurezza solo da fermo. Se fossero stati previsti sui blocchetti del manubrio sicuramente sarebbero stati più funzionali | voto 3

Su strada
Il peso del veicolo è veramente esagerato per uno scooter (bicilindrico in realtà) e mette in difficoltà nelle manovre da fermo | voto 3

Nella marcia veloce su statali ricche di curve si avverte un comportamento in curva non proprio intuitivo: a velocità sostenuta frenando all’imbocco della curva lo scooter allarga vistosamente (a causa sicuramente del notevole peso); se istintivamente si rallenta ulteriormente va giù in piega velocemente (dando una sgradita sensazione di instabilità) e non serve nemmeno dare un po’ di gas; per rimetterlo in traiettoria è necessario scaricare un bel po’ di cavalli alla ruota posteriore con decisione ruotando l’acceleratore | voto 3

Le leve dei freni risultano a mio giudizio troppo morbide e necessitano di buone strizzate per arrestare la moto; la cosa si amplifica sgradevolmente se si frena solo con la leva di sinistra | voto 1

Il freno a mano agisce sulla ruota posteriore; scelta discutibile dal momento che quando è sul cavalletto risulta sollevata da terra | voto 3

Ritengo che sia una moto molto piacevole con ottime caratteristiche (anche se più costosa rispetto ai diretti concorrenti e che gode di sconti più limitati dai venditori); quello che ho elencato però sono dei nei che, se eliminati (spesso con pochissima difficoltà e costo), migliorerebbero notevolmente la fruibilità di questo prodotto verso il quale le aspettative del cliente sono molto elevate essendo considerato unanimamente il punto di riferimento degli scooter-poltrona di 400 cc.

In conclusione vi segnalo una cosa che ho letto sul libretto di uso e manutenzione già a pagina 5 che mi ha lasciato molto perplesso (e non mi riferisco agli errori grammaticali): “ATTENZIONE SARETE UCCISI O SERIAMENTE FERITI ….”; va bene la sicurezza ma non mi sembra un granché come augurio (anzi tutt’altro) per chi si accinge ad apprendere le informazioni relative al funzionamento della moto nuova appena acquistata e per la quale si sono spese quasi settemila Euro! | voto: ognuno dia quello che vuole in rapporto alla propria scaramanzia.

Testo e foto: Franco Pennaricola

 

 

 

 

 

 

 

 

COPYRIGHT CyberScooter, tutti i diritti riservati, per informazioni e contatti clicca QUI>>>